I panorami lunari di Lanzarote – Terza Parte

Eccoci qui di nuovo!
Ci siamo lasciati la volta precedente con uno scenario infernale in una delle più particolari tra le isole Canarie: Lanzarote, e abbiamo scoperto che un artista in particolare ha contribuito a far diventare la natura vulcanica dell’isola anche il suo punto di forza per il turismo. Stiamo parlando di Cesare Manrique.
Ma che lo stesso Cesare Manrique modificasse la struttura di alcune cavità naturali dell’isola per farle diventare uno dei pochi posti dove sopravvive una rarissima specie di granchi ciechi albini… Beh, forse questo supera anche la più fervida immaginazione!
Se trascorri una giornata sull’isola di Lanzarote, non perderti Jameos del Agua, a nord est dell’isola.

20140906_145820_Lanzarote_Jameos del Agua (1)

L’entrata di Jameos del Agua

Una piccola scaletta ti condurrà in un ristorante sotterraneo e poi ad una gigantesca caverna che contiene il lago salato che ospita i granchietti… E quando risali dalla scaletta dall’altra parte, che penseresti se ti trovassi di fronte ad una scenografica piscina circondata da una flora tropicale che non ha nulla a che fare con l’ambiente esterno? Diresti che sei in un altro mondo, no? E infatti, in un certo senso, ci sei!

20140906_150940_Lanzarote_Jameos del Agua (18)

Ecco la spiaggia artificiale che vi accoglie all’uscita della grotta

Prima di risalire, non ti perdere assolutamente una piccola porta (passa quasi inosservata) che ti accompagna in un auditorium da 600 posti famoso per l’eccezionale acustica, dove ha cantato la creme della creme dei cantanti d’opera internazionali.
La tappa di Jameos del Agua è irrinunciabile e, in un certo senso, è il biglietto da visita di Cesare Manrique.
La nostra giornata è quasi al termine, ma ci rimane ancora qualche minuto da sfruttare nel punto panoramico più famoso di Lanzarote: il Mirador del Rio, dal quale si gode una vista mozzafiato sulle cime della costa settentrionale e sono visibilissime le isole di La Graciosa, di Montana Clara e di Alegranza. Davvero impressionante!
Visto che il ritorno a Playa Blanca (dove tra l’altro c’è anche un hotel piuttosto carino) durà circa un’oretta, che ne dici se ti consiglio un buonissimo liquore afrodisiaco che ti assicurerà un sonno tranquillo fino al tuo imbarco per il ritorno a Fuerteventura? Bene, il liquore si chiama Guarapo (che indica proprio il nome del succo estratto dalla canna da zucchero che viene poi fatto fermentare).

Il Guarapo! Buono!

Il Guarapo! Buono!

Forte, dolce e molto molto… Canario. E in più dicono anche che sia un potente afrodisiaco. Che ne dici?
Lo puoi trovare in pochissimi posti. Noi ci siamo fermati in un bar nella zona di Bahia de Penedo (costa ovest).

Alla salute!

Alla salute!

Con un buon bicchiere di Guarapo in corpo, la pelle bruciata dal sole e qualche centinaio di foto pronte per essere riviste, ritorniamo al molo di Playa Blanca sicuri che ci ricorderemo di questa gita per molto molto tempo.

 

Qualche informazione utile su Lanzarote

Clicca qui per chiedere informazioni per la tua prossima vacanza

–  –  –  –  –
Emilio Zanetti e Valeria Silvestrini

Emilio:+393478491683     Valeria:+393207221442
emilioevaleria@evolutiontravel.it
WEB: www.orizzonteviaggi.com
SKYPE: emilio.zanetti     valeriared