India: Viaggio nell’affascinante groviglio inestricabile

Parte tutto dalla passione per l’Oriente. Avete presente l’Oriente… quello pieno di Templi orientali… di persone orientali… di cibo orientale…. Ecco, dimenticatevelo per un attimo e spostatevi un po’ più ad Ovest. Esatto. Proprio lì. In India.
Ahhhhh, l’India… ma l’India quella dei templi Indù tipo “Indiana Jones e il tempio maledetto”? Dove si mangiano serpenti e cervelli di scimmie e si fanno sacrifici umani? Ecco, nemmeno quella.

20130529_112732_Il-villaggio-di-Abhaneri-18-q

I colori sono incredibili… soprattutto quelli delle donne indiane

E nemmeno l’India quella che i nostri genitori dicono “Ti sei fatto la vaccinazione?”, e nemmeno… beh, nemmeno l’India dei Marò, giusto per restare contemporanei.
L’india del nord- ovest, quella del Triangolo d’Oro, per intenderci, non è piena di templi Indù, le etnie e le religioni sono un groviglio inestricabile, si mangia indiano (e molto bene) e credo… anzi sono quasi sicuro che non si sia mai mangiato cervello di scimmia. Non ci giurerei sul serpente…. comunque il film con Harrison Ford non è stato nemmeno girato in India e sono invece certo che non servano vaccinazioni per andarci. Ah, i marò sono in Kerala… molto….molto… molto, ma proprio molto più a sud (più di 2000 chilometri!!).
Ecco… al nord ci sono stato.

20130526_180842_Il-tempio-Sikh-di-Delhi-10-u

Sikh al Tempio di Delhi

La curiosità che suscita un viaggio in India è più profonda, più… istintiva di quella per un viaggio in altri paesi più ad est, chissà come mai. E non so se sia più la curiosità che ti spinge ad andare, o quella degli amici che al tuo ritorno ti chiedono come è andato il viaggio. E, chissà come mai, non è che quando in India ci vai davvero, vedi con i tuoi occhi, sperimenti e tocchi con mano, la tua curiosità diminuisce… no no, aumenta, perché come dicono lì  “Ancora non hai visto niente”. Ed è così.
L’India ha una popolazione di 1.250.000.000 circa di persone.
No, non hai letto uno zero in più, sono proprio unmiliardoduecentocinquantamilionidipersone e parlano circa 179 lingue diverse. Lo sai quanti siamo nel mondo? Circa 6 miliardi… ecco, ora capisci quanti sono in India? Loro dicono che “ogni anno aumentano di una Australia” (e la popolazione dell’Australia è più di 22 milioni di persone). Somma a tutto questo il fattore religioso… In India la religione principale è l’induismo ma ti lascio solo immaginare quante altre religioni siano presenti… nel nostro breve viaggio abbiamo incontrato anche tantissimi sikh, molti musulmani, qualche ebreo, pochissimi cristiani e qua e là un giainista… solo per citarne alcuni. “Quali sono i segni distintivi di queste religioni?”.

20130529_111540_Tempio-Ind-25C3-25B9-ad-Abhaneri-25281-2529

Tempio indù ad Abhaneri

Eh, forse a malapena  sai identificare i cristiani…. Ma a parte l’identità religiosa,sai identificare chi hai davanti? Come si veste un sikh? Un induista cosa non farebbe mai? Un buddista? Un musulmano?  Beh, se lo sai… bravissimo. Io non ne sono ancora sicuro, alcune caratteristiche me le hanno spiegate, poche le ho capite (oppure ho capito poco le motivazioni) e nella maggior parte dei casi mi è rimasta la curiosità… appunto, la curiosità aumenta.

20130531_162130_Qutab-Minar-a-Delhi-37-w

La Moschea Qutb Minar a Delhi

Scendi  dal tuo pullman, ti passa davanti un indiano con turbante e pugnale (che ora ho capito essere un sikh), due minuti dopo entri nella moschea Qutb Minar dove parlano arabo e pregano verso la mecca, uscendo ti fermi per lasciar passare le mucche sacre che ti attraversano la strada (sacre per gli induisti ma non certo per musulmani, che invece non mangiano maiale ma sicuramente sacre per i sikh, che comunque non mangiano nessun tipo di carne, né le uova, non fumano e non bevono, mentre… si, capita che nei riti indù si fumi… e che dire di tutte le altre religioni?), entri in un tempio e ti devi togliere le scarpe ma solo in quel tempio perché in quello dopo le puoi anche solo coprire, mentre nell’altro puoi tenere le calze ma occhio che  in quello sikh vanno coperti i capelli… nella chiesa cristiana non c’è problema, entra come vuoi……. Ma nel tempio indù potresti non poter entrare perché ci vivono i sacerdoti…

Ecco… quando tutto questo succede nella stessa giornata, magari quella del tuo arrivo, cominci ad essere un po’ frastornato, ma soprattutto incuriosito… chissà come saranno i prossimi giorni…. Ti senti anche tu un po’ aggrovigliato.
Ma è un aggrovigliamento che ti fa bene e ti fa pensare che forse, la terza o quarta volta che tornerai, comincerai a capirci qualcosa. E allora, forse,  è vero. Ancora “Non hai visto niente”

 

Ecco un’idea del programma di viaggio del nostro viaggio in India

Clicca qui per chiedere informazioni per la tua prossima vacanza

–  –  –  –  –

Emilio Zanetti e Valeria Silvestrini

Emilio:+393478491683     Valeria:+393207221442
emilioevaleria@evolutiontravel.it
WEB: www.orizzonteviaggi.com
SKYPE: emilio.zanetti     valeriared