MALESIA… TU SEI L’OSPITE – Parte 1: Preparativi, volo… ed ecco la foresta!

La notizia del viaggio arriva inaspettata e più che ben accetta.
Per me, abituata a Mar Rosso e Francia, un tour in Malesia arriva davvero come un fulmine a ciel sereno. Si, ma come prepararsi all’evento? Certo, Emilio non può venire per alcuni impegni precedentemente presi (e questo mi sgrava dal dirgli chiaro e tondo che volevo assolutamente andarci io). E il più è fatto.
Trascorro circa 10 giorni a chiedermi cosa mettere in valigia, mi faccio consigliare da tutti e alla fine riesco nell’impresa: l’essenziale è avere molte cose comode, buone scarpe, un costume da bagno (speriamo di usarlo!!) e uno, due…facciamo tre abiti per serate.
La preparazione pratica c’è, ora devo capire anche dove sto andando… la Malesia, questa sconosciuta. A parte Sandokan, la tigre della Malesia, non mi viene in mente molto altro. Mi rileggo allora questo:

http://malesia.orizzonteviaggi.com/it_IT/info/1022_natura-e-avventura.html

Dall'aereo

Dall’aereo

Non è proprio un posto dove si va tutti i giorni. Cerco di farmi un po’ di cultura prima di partire, ma mi organizzo anche con macchina fotografica per dare testimonianza del viaggio (ad oggi) più affascinante della mia vita.

Pronti per partire!!

Pronti per partire!!

Compagnia aerea Oman Air, una delle migliori del mondo. Certo, le ore di viaggio effettivo sono 13 (con scalo) ma almeno mi sento una signora. In pratica, almeno all’andata, gioco tutto il tempo con i videogame (tecnologicamente inclusi nella poltrona davanti a me) e vedo 2 film… e per un po’ tengo a bada la mia emozione. Quasi non ho dormito. Del resto è la mia prima volta col passaporto e sono in ansia da prestazione!!!!
Un po’ l’ansia mi viene anche quando, durante il volo, viene ricordato dall’interfono (in un inglese velocissimo che appena riusciamo a percepire) che in Malesia vige la pena  di morte per alcuni reati. Buono a sapersi… speriamo di non rientrare in uno dei casi!!

Aereoporto in Malesia

Aereoporto in Malesia

Kuala Lumpur. Malesia. La città si è sviluppata nella foresta e la vuole contenere, altrimenti la foresta si riprende tutto di nuovo. Questo è una delle prime cose che vediamo già all’aeroporto. Al centro di esso c’è una gigantesca vetrata (sembra una serra) che ci divide dalla foresta. Impressionante.
Non pensatelo come un giardino creato per abbellire l’aeroporto. Affatto: A Kuala Lumpur la protagonista è la foresta. Sempre. E , in un certo senso, ti chiedi se non stai disturbando…. Io almeno ho avuto questa sensazione più volte.
Spesso, nei nostri spostamenti, il panorama è palme… palme… e ancora palme. Del resto la Malesia è uno dei primi produttori dell’olio di palma (riusciranno mai a farne un combustibile? Se non altro ci stanno provando).
L’aeroporto è talmente grande che siamo trasportati fuori da un trenino (chiamiamola anche metropolitana). E via verso il nostro Hotel….

Valeria

 

————– TO BE CONTINUED ————-

Clicca qui per chiedere informazioni per la tua prossima vacanza

–  –  –  –  –

Emilio Zanetti e Valeria Silvestrini

Emilio:+393478491683     Valeria:+393207221442
emilioevaleria@evolutiontravel.it
WEB: www.orizzonteviaggi.com
SKYPE: emilio.zanetti     valeriared